top of page

DA LUIGI PALMA A GOLETA GRINGO

137 anni di storia vivente

Goleta Gringo è una goletta di 120 piedi, costruita con il nome di Luigi Palma dai cantieri Roncallo, a Pegli (Genova, Italia) nel 1886. Oggi è una delle barche a vela più antiche al mondo ancora in navigazione, oltre a conservare il suo armo originale e parte dello scafo originale.

Esaminando i documenti storici, ci sono alcune prove del  costruzione della goletta in due noti libri di storia locale (Splendore e declino di Pegli turistica PEgli nel tempo e nei tempi), con una foto del 1885 di una barca simile in costruzione sulla spiaggia.

1886 L'inizio 

È stata costruita come barca a vela da carico azionata dal vento, con 2 vele auriche, 2 vele superiori e 3 fiocchi (superficie velica totale: <420 metri quadrati). In questo modo ha navigato tra l'Europa e il Sud America per 4 decenni.

Nei suoi primi giorni navigava tra il Mediterraneo e il nord Europa, trasportando il marmo di Carrara dalla Toscana all'Irlanda. Successivamente ha trasportato carbone tra il nord Europa e il Sud America (Brasile, Uruguay e Argentina).

Allo stesso modo, ha trasportato immigrati europei in America, che hanno pagato il prezzo del volume di carbone che hanno occupato (sfuso). Al porto di La Plata (a Buenos Aires, Argentina) la barca a vela è stata caricata di grano ed è tornata in Italia.

Untitled.jpg
GOLETA (1).jpg

1933 L'ultima traversata atlantica

Mascarón_Proa_Pegli.jpg

Nell'anno 1933 arrivò in Argentina e non tornò mai più in Europa.

Una volta, lì, l'equipaggio pegliese tenne per sé la barca a vela e la ribattezzò Pegli.  È stata registrata con il numero 45 nella flotta mercantile dell'Argentina.

Ha continuato a navigare per decenni lungo la costa meridionale del Sud America, trasportando patate e cipolle tra Buenos Aires (Argentina) e Rio Grande do Sul (Brasile), portando caffè dal Rio Grande do Sul a Buenos Aires e trasportando carichi generali a Mar del Plata e Necochea (Argentina) e trasportando legname lungo il fiume Parana.

1950 La trasformazione

Negli anni '50 (circa 1954), l'attrezzatura della goletta fu parzialmente ridotta e fu incorporato il primo motore per soddisfare le nuove esigenze di trasporto

1970 Dalla goletta alla chiatta

Successivamente, negli anni '70, il suo sartiame fu completamente rimosso e fu trasformata in una chiatta. Ha trascorso i suoi ultimi anni di attività nel delta del fiume Paraná (Buenos Aires) fino a quando non è stata abbandonata dalle rive del fiume Lujan nel 1974

Pegli barge0001 (1300x949).jpg

1990 La Restaurazione

Negli anni '90 la goletta Pegli ebbe la fortuna di essere riscoperta dal suo attuale armatore e capitano, che la restaurò completamente da solo, impiegando più di 20 anni per rimetterla in condizione di navigare.

La barca giaceva affondata sulle rive del fiume Lujan dove era stata abbandonata. Per rimetterla a galla, Fernando ha dovuto prima svuotarla di argilla e rifiuti.

Era marcia da prua a poppa e si poteva recuperare poco del rivestimento originale dello scafo. I telai della barca sono comunque quelli originali e sono ancora integri. Il era stato prodotto da  Dorman Long & Co. Ingegneri edili britannici e costruttori di ponti che costruirono il Sydney Harbour Bridge alcuni decenni dopo!

Per il restauro, Fernando dipendeva solo da pochi file. Il registro marino nazionale dell'Argentina aveva discartato tutti i dati della goletta. 

Di conseguenza, lo scafo e il sartiame della goletta potrebbero essere restaurati da vecchie immagini, programmi di ricostruzione digitale e ricordi di un vecchio marinaio della Luigi Palma. 

casco nuevo6.jpeg
casco nuevo8.jpeg
casco nuevo7.jpeg
casco nuevo3.jpeg
casco nuevo.jpeg
casco nuevo 1.jpeg
WhatsApp Image 2023-06-19 at 11.07.38.jpeg

Il Sig. Fausto Bragagna ha trascorso molti anni della sua vita a bordo, insieme al padre che era il Comandante della barca. Ha viaggiato molte volte in Sud America e, infine, è rimasto in Argentina (proprio come la barca a vela!).

Prima di morire, si avvicinò alla barca a vela restaurata e non riusciva a credere a quello che stava affrontando. Non era sicuro che Fernando sarebbe riuscito a far salpare di nuovo la goletta...

Ha realizzato questo disegno della barca a vela appositamente per l'occasione e ha confermato i calcoli della zavorra e della superficie velica, oltre a condividere parte della sua storia dimenticata.

Watch this amazing video!!!

Restoration and first sailing trips.

Don't miss this documentary!!

Sebbene siano stati incorporati un nuovo motore e due generatori, oltre all'ausilio di nuovi tecnologia (radas, GPS, ecc.) con il suo armo da goletta originale, i telai originali e lo scafo in ferro rivettato, Gringo è, infatti, la stessa goletta che solcava l'oceano 137 anni fa..

DSCN3341.JPG
DSCN3395.JPG
Barco en astillero (56).jpg
Barco en astillero (14).jpg
DSCN3326.JPG
Barco en astillero (87).jpg
Barco en astillero (43).jpg
Barco en astillero (64).jpg
DSCN3382.JPG
Foto-0010.jpg
Barco en astillero (58).jpg
Barco en astillero (47).jpg
Expedicao_Abrolhos (1083).jpg

Dopo tanti anni di lavoro e impegno per il suo restauro, questa storica goletta torna a navigare lungo il Sud America ed è pronta per arrivare a Genova -dopo quasi 100 anni- come fece in quei magici giorni dell'Ottocento.

bottom of page